Windows 8 e Touch: Microsoft fa il punto

Un filmato denso denso, lungo più di 6 minuti, fa il punto della situazione sulle funzionalità touch di Windows 8 e sui modi corretti per utilizzarle. Microsoft fa sapere che il nuovo sistema sarà compatibile con l’hardware touchscreen attuale, ma che i prossimi pc dovranno montare pannelli capaci di rispondere a certi requisiti. Uno di questo, prevede digitalizzatori a 5 punti di contatto.

E’ una scelta che punta a non limitare la creatività degli sviluppatori, anche se le gesture fondamentali di Windows non richiederanno più di 2 dita; parlo di quelle che forniscono un controllo base sull’interfaccia, dello zoom, dei comandi di selezione, rotazione o applicazioni di impostazioni.

windows-8-gesture

Nel nuovo post sul blog msdn, si parla anche di specifiche hardware. Sono stati testati diversi prodotti, compresi alcuni che conosciamo bene: ASUS EP121, Dell Inspiron Duo e Samsung Serie 7 Slate.

Visto che il “vecchio” potrebbe risultare incoerente, che i touchscreen progettati per Windows 7 possono avere problemi di sensibilità ai bordi, Microsoft è al lavoro su driver aggiornati e su particolari accorgimenti per catturare i movimenti negli “ultimi 20 pixel” di schermo. Dipende poco da Microsoft, ma in Windows 8 si cercherà di avere hardware touchscreen con specifiche migliori anche per evitare ripercussioni sull’esperienza utente come queste.