TSMC mostra un Cortex-A9 sopra i 3Ghz

Le fonderie e i chip a 28nm non stanno passando un buon momento. Basta pensare ai (presunti o reali?) problemi di produzione dei Qualcomm S4 e al conseguente (presunto o reale?) ritardo nella commercializzazione dei modelli che ne fanno uso (come ASUS PadFone).

TSMCIn quello che i più esperti di me chiamano uno spot pubblicitario, perché dimostra una tecnologia che probabilmente non verrà mai adottata, la fonderia TSMC dichiara di aver realizzato un ARM Cortex A9 dual-core capace di passare da 1.5 a 2.0Ghz e di superare, volendo, i 3GHz. Il chip è un 28nm HPM (high performance mobile) a 3.1Ghz, non un Cortex-A15 come dovrebbe essere. Per italianizzare quanto scritto da fudzilla, spingere in questo modo un’architettura superata, è come “far entrare un elefante in una 500″.

Per TSMC abbiamo prestazioni doppie rispetto ad un 40nm Cortex-A9.

“Questa implementazione del processore è due volte più veloce della sua controparte TSMC a 40nm nelle stesse condizioni operative”, ha dichiarato Cliff Hou, TSMC Vice President, Research & Development. “Questo lavoro dimostra come ARM e TSMC siano in grado di soddisfare le richieste del mercato anche nelle prestazioni.”

A metà, tra l’esercizio di stile e la pubblicità. Il comunicato stampa (in inglese) è su prnews. Se invece volete approfondire il discorso di inizio articolo sulle fonderie, c’è un interessante articolo su bitsandchips.