Per usare i tablet OLPC basta un po' di sole

Il tablet OLPC XO-3 e il laptop XO-1.75 di prossima uscita, potranno essere alimentati dall’energia solare. Non sto parlando di caricare la loro batteria con un pannello solare, ma far funzionare l’intero dispositivo in questo modo, ovvero scollegare la batteria, collegare il pannello solare e iniziare ad usarlo.

Queste macchine OLPC usano il processore Marvell Armada PXA618 a 1Ghz e possono essere configurati con schermi a basso consumo Pixel Qi, così da risparmiare fino all’80% dell’energia richiesta dai tradizionali LCD. Il tutto permette al tablet ed al netbook di avere un invidiabile consumo medio pari a 5 watt e di essere quindi alimentati da un pannello solare progettato per erogare 10 watt.

olpc-tablet-pannello-solare

Chiaramente lo stesso metodo può essere usato per ricaricare le batterie interne, non necessariamente per alimentare direttamente il tutto, che in fin dei conti è una situazione che potrebbe capitare solo in casi (e in luoghi) particolari.

OLPC integra un pannello del genere sul retro del tablet OLPC XO-3 (ma non nella configurazione base da 100 dollari) ma probabilmente uno scenario di utilizzo meno ipotetico vede un grande pannello solare alimentare i dispositivi di un gruppo di studenti in aree dove l’elettricità non è scontata.

Nel filmato sotto Richard Smith di OLPC effettua una dimostrazione di quanto appena detto alimentando un OLPC XO-1.75 direttamente con l’energia solare. I dettagli sono su nel blog di olpc.

Via: liliputing.com