Sputnik Project: Dell, Canonical e la comunità uniti per un ultraportatile Linux

Ultrabook e Linux non sono termini che vanno molto d’accordo, ma non è solo una questione tecnica. Parliamo di ultraportatili il più delle volti rivolti ai professionisti, con licenze di Windows 7 che arrivano alla versione Professional, non proprio la più economica tra le disponibili. E’ difficile che un utente aziendale compri, che so, un Dell XPS 13 per poi perdere i vantaggi dati dall’ottimizzazione Intel+Microsoft nella gestione energetica, nelle impostazioni di avvio/sospensione e nell’uso del disco SSD, installando una qualche distro Linux. Certo, è possibile, ma non è cosa adatta a tutti.

Aggiornamento: ecco il nostro video test!

dell-xps-ubuntuIl discorso sarebbe differente se ci fossero degli Ultrabook certificati Linux o addirittura venduti con una delle distro Linux pre-installata. Dell ci sta pensando. Da oggi si parla del progetto Dell Sputnik, “uno sforzo di 6 mesi per capire quanto avrebbe senso costruire un Ultrabook open-source ottimizzato per gli sviluppatori”. Le basi di partenza del progetto sono un Ultrabook Dell XPS 13 e la nuova Ubuntu 12.04.

A Canonical e Dell interessano gli sviluppatori, non gli utenti comuni; non si parla di un Ultrabook con Ubuntu, ma un ultraportatile con sistema open-source adatto a chi scrive e progetta codice. La scelta del modello usato per i test, credo, è solo una questione di marketing. Sputnik conterrà patch, driver, ottimizzazioni hardware e software per Ubuntu 12.04 e sarà una iso da installare su Dell XPS 13 e altri laptop pari-hardware (molti tra gli Ultrabook attuali).

E’ ancora presto per vedere qualcosa di stabile, ma una prima immagine è già disponibile al download nei server Ubuntu. Spero di potervi aggiornare con altre informazioni nei prossimi giorni. Trovate altri dettagli nel blog di Barton George.

Via: venturebeatultrabooknews

Facciamo acquisti online da una vita. Per questo ti consigliamo di provare Amazon.
Compra su Amazon.it