HP: ecco la roadmap per Open webOS 1.0

Dopo avere annunciato l’intenzione di rendere webOS opensource, HP ha rilasciato oggi nuovi dettagli e dettato le procedure da seguire. E’ un processo che si concluderà a settembre 2012, ma già ad agosto avremo la prima release pubblica di quello che è stato ufficialmente nominato Open webOS 1.0.

Come promesso HP non sarà solo spettatrice ma parteciperà attivamente con investimenti e codice. La versione 2.0 del framework javascript usato per scrivere le applicazioni del tablet TouchPad e di webOS 3.0, ovvero Enyo, è diventata oggi opensource (la 1.0 lo era già), così come è stato promesso l’utilizzo di kernel Linux standard al posto delle versioni personalizzate. Sviluppare con Enyo 2.0 è molto simile a sviluppare per il web, e permette di creare applicazioni cross-platform, che possono girare sia su webOS che in browser web come Chrome, Firefox, Internet Explorer 9 o Safari.

enyojs

Ora che le basi del progetto Open webOS 1.0 sono state gettate ed è stata ufficializzata una roadmap, è da valutare quale sarà l’impatto della comunità opensource su questo sistema. Non parlo solo di sviluppatori e appassionati che andranno comunque in cerca di incentivi per programmare con webOS (come succede con Android e iOS) ma anche di aziende che vorranno adottare un sistema alternativo a Google Android nei loro prodotti. Ma questo è un discorso a medio lungo termine.

Magari le comunità indipendenti sapranno sfruttare il codice appena rilasciato per migliorare i prodotti webOS già in commercio, così da rilasciare qualcosa prima dell’uscita ufficiale HP. I dettagli sono su developer.palm.com.

Segui
eeevolution
su Facebook!
Facciamo acquisti online da una vita. Per questo ti consigliamo di provare Amazon.
Compra su Amazon.it