Recensione Ugoos UT2

Ugoos UT2 è un Mini PC Android diverso dagli altri. Tra le sue caratteristiche ci sono un telaio in alluminio, un sacco di porte e la compatibilità con le custom ROM di sua maestà Minix Neo X7. È anche l'unico con 32 GB di spazio interno. Provo da due settimane la versione base, quella in vendita per 70 euro. Vediamo se mantiene le promesse.

Ugoos UT2 è uno dei Mini PC Android meglio costruiti. Ha telaio in alluminio, spesso e resistente, un robusto connettore per l’antenna WiFi e una solida realizzazione interna con dissipatori e saldature al posto giusto. Anche alla sua confezione non manca niente: alimentatore da muro (ancora, meglio costruito della media), cavo HDMI, cavo microUSB, telecomando e documentazione. Costa circa 70/90 euro su aliexpress e simili, anche in quella che è l’unica configurazione disponibile sul mercato a vantare 32 GB di memoria interna.

Provo il Mini PC Ugoos da due settimane e ne sono soddisfatto. Nulla che faccia gridare al miracolo, ma è ben impacchettato. La sua scheda tecnica è basata su Rockchip RK3188 (in versione standard, non la 3188T depotenziata) con 2 GB di RAM e 8/32 GB di spazio interno. È difficile migliorare questo settore senza rinnovare l’hardware o proporre qualcosa di diverso dal solito, ma c’è da dire che Ugoos ce l’ha messa tutta per confezionare bene questo suo nuovo modello. UT2 ha WiFi Dual Band, Bluetooth 4.0, Ethernet, 3 USB, microUSB, audio S/PDIF, uscita HDMI 1.3 e AV (per vecchie TV). Ha pulsante on/off frontale, sensore IR integrato e la già citata antenna esterna sostituibile. Uniti al telaio in alluminio e ad una certa cura nella realizzazione interna, sono i dettagli che fanno la differenza.

Poi c’è la parte software, e anche qui ci sono sorprese positive. Il firmware pre-installato è basato su Android 4.2.2. Ha accesso root di serie, qualche funzione extra per la gestione con il telecomando (come quella che permette, con il tasto giallo, di mettere la UI a schermo intero) e XBMC Beyond installato. Questa è una delle migliori versioni custom di XBMC, già pronta per sfruttare l’accelerazione hardware della GPU Mali-400 senza doversi appoggiare ad un player esterno, e già configurata con gli add-on più diffusi per la gestione audio/video. XBMC va benissimo su Ugoos UT2, e lo fa da subito, senza richiedere alcun nostro intervento. È una bella comodità per chi cerca un prodotto da usare sin dalla prima accensione.

Ugoos UT2 WiFi

Ma la parte più divertente di Ugoos UT2 è la compatibilità con le ROM realizzate per Minix Neo X7. Questo, per chi non lo sapesse, è il miglior Mini PC Android disponibile sul mercato, il più diffuso e il meglio supportato. Ugoos UT2 può usare le sue custom ROM, e questo significa poter installare la Finless 1.8 o la Hardware Guru 04 ed avere la completa compatibilità hardware. Ne esistono diverse, ma io ho provato proprio queste due sul mio modello 8 GB. Si perde la predisposizione per i controlli avanzati del telecomando e, nel caso di Finless ROM, si perde anche qualche punto su Antutu. Ma sono ottime soluzioni per chi ha bisogno delle loro funzionalità extra, di usare kernel overclockati o patch particolari, e restano la garanzia migliore di supporto nel tempo (intendo, senza dipendere da Ugoos).

Detto questo, chiusa questa lunga introduzione, vediamo come si comporta Ugoos UT2 nell’uso di tutti i giorni. Tutti i test e i riscontri che andremo a vedere sono fatti con la stock ROM del 13 febbraio 2014. Trovate i link per il download dei firmware nella pagina ufficiale Ugoos. Ho preferito evitare firmware personalizzati proprio perché il software di serie è stabile ed efficiente, perché ha quel bellissimo XBMC pre-installato e perché, in fondo, chi conosce le custom ROM non ha bisogno di altre spiegazioni. Nel mio modello 8 GB ci sono 2 Gb liberi per le app e 5.5 GB liberi per i dati. Il firmware standard legge penne USB FAT32 e NTFS, ha accesso root e non mi ha mai crashato. Viene visto da Play Store come Ugoos UT2, quindi capita di trovare app non compatibili; si può risolvere con una custom ROM o con la solita modifica al build.prop. Sfruttando le tre USB e la microUSB OTG, sono riuscito ad alimentare il mio hard disk esterno LACIE da 2.5 pollici, così come a far riconoscere la mia webcam Logitech C520 a Skype.

Tutto ok con il trasferimento file Bluetooth e l’attivazione di WiFi ed Ethernet; chiaramente l’antenna wireless esterna rende la ricezione WiFi davvero buona, tanto che ormai è difficile immaginare dei Mini PC Android privi di questa funzionalità. Leggere contenuti importanti dalla rete, da NAS o dal mio server Plex collegato al router in WiFi, non richiede grandi attese. XBMC Beyond si comporta decentemente sin dal primo avvio; capitano dei rallentamenti alla UI, degli intoppi quando si lascia il filmato sullo sfondo e si scorre il menù, ma non è nulla di preoccupante. Ho usato i soliti file di test H.264, VC1, VP8, MPEG2 e MPEG4, tutti 1080p@25 fps, e non ho avuto brutte sorprese. Idem con gli .mkv della Matroska Test Suite, opportunamente riprodotti da XBMC Beyond (e MX Player) con accelerazione hardware. Capitano però dei problemi, dei microscatti, e sappiamo che oltre, senza kernel overclockati, si fa fatica ad andare. Questa versione custom di XBMC è davvero comoda per via dei millemila add-on pre-caricati (il karaoke spacca!) ma se non vi soddisfa, tornate alla standard ed usate la riproduzione su player esterno.

Bene il supporto Miracast di Ugoos UT2. Ho provato un tablet Windows 8 (e non vi dico quale, la recensione sarà online nei prossimi giorni – Aggiornamento: è un Dell Venue 11 Pro) con l’app WiFi Display pre-installata, e non ho avuto alcun imprevisto. Con il “Lidlometro” di un amico, ho misurato un consumo di 6 watt in riproduzione video, 8 watt con GT Racing e 3.5 watt durante la gestione basilare di Android. Sono buoni risultati per un Mini PC da 70 euro. Ottima l’integrazione con il telecomando standard. Il tasto giallo permette di entrare e uscire dalla modalità full screen (senza la barra di Android) e i classici di Android rendono possibile muoversi tra le interfacce senza problemi. Serve un po’ di pratica, ma si riesce a fare. Se non avete già un controller tipo Rii Mini One i28, date una chance a questo: potrebbe bastare. Un ultimo appunto al supporto Linux. La pubblicazione dei driver 3D per Linux su Mali-400 è una vicenda molto recente, così come è una novità l’uscita di questo modello. Per farla breve, non ho avuto modo di trovare una distro Linux pre-compilata con i nuovi driver, ma prometto di pubblicare un aggiornamento quando potrò approfondire.

Ugoos UT2 Controller

Perché comprare un Ugoos UT2

Ugoos UT2 è uno dei migliori Mini PC tra quelli provati, ma c’è da dire che è anche quello che può contare sullo sviluppo Rockchip più recente. Funziona bene, non ha controindicazioni, se non quelle derivate dall’uso di un SoC, e mi riferisco proprio a RK3188, meno riuscito di quanto si pensava un anno fa, prossimo ad essere sostituito dal più moderno RK3288. Con Chromecast disponibile in Italia a 35 euro, con i nuovi chip in arrivo, perché spendere ancora per un Mini PC come questo? È una domanda lecita, ma ci sono delle risposte. Perché è maturo, il più concreto tra quelli disponibili, perché è sicuramente il meglio costruito e quello con più GB a disposizione (la 32 GB vi permette farne un riproduttore multimediale autonomo ed evitare schede, dischi e cavetti esterni). Ha senso prendere un Ugoos UT2 se non avete ancora un Minix Neo X7, se non siete ancora passati ai Quad Core, se avete bisogno di un bel set di porte e se vi serve, necessariamente, una ricezione WiFi stabile e potente. Per 70 euro può anche essere un valido strumento didattico per programmare e testare su Android, prendere confidenza con ROM e SDK, e divertirsi a smanettare con queste cose.

Valutazione Ugoos UT2 (7/10)

Design e costruzione
Connettività
Prestazioni
Sistema operativo e software
Prezzo
  • Federico Biasiolo

    Davvero molto bello :)
    Comunque mi tengo stretto il mio radxa rock, con linux con i driver 3d :D
    Anche se questo è sicuramente molto più user friendly.
    Già che ci sono voglio segnalarvi questa notizia: http://radxa.com/2014/03/21/android-kitkat-4-4-for-radxa-rock-is-coming/
    KitKat in arrivo su radxa (e probabilmente anche su altri rk3188 presto).

    • Ospitato

      Onestamente, come non darti ragione? Anche io ho il Radxa e mi trovo benone! Probabilmente l’ Ugoos è più curato e maggiormente user-friendly, ma, come si dice giustamente anche nell’articolo, chi possiede già un minipc di questo tipo, probabilmente farebbe meglio ad aspettare nuove soluzioni hardware…

      • Massimo Olivieri

        come và questa Radxa con xbmc?

    • MauroC

      Hai provato il radxa con linux? Com’è come pc uso domestico?
      Grazie

      • Federico Biasiolo

        Per il momento siamo un po’ lontani da un usabilità adatta all’uso domestico.
        La potenza c’è e si vede, è veloce ad aprire le applicazioni, ma quello che manca è ancora una buona ottimizzazione e un driver grafico completo, perché quello che c’è adesso serve solo per la parte 3D, che in qualche modo è stata estesa sul compositing delle finestre, ma per esempio il browser non ha accelerazione grafica, quindi è abbastanza lento nelle pagine più pesanti a fare lo scrolling.
        Stessa cosa per la riproduzione video, che va decentemente solo fino a 720p.
        La cosa è ancora work in progress, ma sono fiducioso di vedere una buona ottimizzazione come è stata fatta sulla cubieboard, ma ci vorrà del tempo…

        • MauroC

          Grazie per la risposta. Io puntavo ad avere un pc a meno di 100 € per la moglie, giusto per internet e office, ma mi sa che dovrò aspettare ancora un po’

  • Mattia Cavallo

    Prezzo della 32 Gb? Comunque io starei cercando una soluzione del genere (minipc o chiavetta hdmi) per la mia tv per navigare in rete, vedere video su youtube, magari qualche giochino visto che il mio LG L9 ha solo 4Gb di memoria e perchè no tentare di far funzionare skygo. Certo se prendessi chromecast risparmierei una 50ina di euri, ma sinceramente mi convince di più una soluzione del genere completamente indipendente. Voi che dite? Meglio un chiavetta tipo l’mk808 (o come si chiama)?

    • http://www.eeevolution.it/ Riccardo P

      La 32 GB si trova a 90/100 euro come scritto nell’articolo. Questi modelli sono molti migliori dei dispositivi a chiavetta, per 70 euro meglio questo di una MK802 IV, CX-919 e via dicendo.

      • Mattia Cavallo

        Perfetto, grazie tante!

  • tompix

    La Rom stock e’ solo a 720P, per arrivare a 1080P bisogna installare una castom, ho capito bene?

    • http://www.eeevolution.it/ Riccardo P

      Sì.

  • ziotibia

    Se è un minipc nulla mi vieta di utilizzarlo come console o mamecenter? Vi spiego : ho trovato un cassone da videogiochi da bar vuoto e volevo metterci un monitor e un minipc con il mame… è possibile con questo? inoltre volevo chiedervi se un aggeggio del genere riesce con il mio asus vivo tabnote 8″ a portare il segnale video sulla tv tipo miracast…grazie

    • http://www.eeevolution.it/ Riccardo P

      Sì, con miracast sei ok, guarda il video verso la fine. È ok anche per l’emulazione arcade con Android. Io non sono un appassionato di giochi, ma magari informati se la Mali 400 ha un buon supporto Mame o se ci sono altre GPU consigliate (in tal caso, prendi un altro mini pc).

    • Federico Biasiolo

      Credo che RetroArch giri perfettamente su rk3188, e con quello puoi emulare praticamente tutto (Mame, NeoGeo, n64, NES, SNES, e molti altri).

  • Cikko

    Ciao, quindi se dovessi scegliere tra questo e il minix neo x7 cosa mi consigli?

    • http://www.eeevolution.it/ Riccardo P

      Questo: costa meno, ha più porte, ha un telecomando decente nella confezione.

      • Cikko

        Grazie per la risposta così rapida! Il prezzo del minix su amazon è di 98 euro oggi ma in effetti bisognerebbe abbinarlo al telecomando che ne costa 30. LAsciando da parte la questione economica, come potenza prestazioni e programmi utilizzo secondo te questa è la migliore scelta o c’è di meglio sul mercato?

        • http://www.eeevolution.it/ Riccardo P

          In questo momento si equivalgono, minix ha una comunità molto superiore, ma qualche funzionalità in meno. È un momento particolare perché sta per uscire la prossima generazione di prodotti.

          • Cikko

            Grazie ancora, da molto poco seguo il tuo sito e mi sembra molto interessante complimenti.

  • Marco

    Prodotto davvero interessante!!
    Mi piace specialmente perchè non si dimentica di quelle persone (come me) che hanno ancora un vecchio TV che funziona (purtroppo!!XD) benissimo.
    A tal proposito volevo sapere: potete assicurarmi che l’uscita TV con jack 3,5mm funziona senza problemi??
    Grazie in anticipo e complimenti per questo sito!!

    • http://www.eeevolution.it/ Riccardo P

      Come detto nella review, nella mia TV non sono riuscito a farla andare con un adattatore Scart, ma in rete leggo diversi riscontri positivi (guarda il forum di freaktab.com ).

  • Srnicek

    Ma in teoria se io ci collegassi un lettore dvd usb (di quelli esterni da portatile per capirci) funzionerebbe?

    • http://www.eeevolution.it/ Riccardo P

      Sì, anche se dovresti assicurarti che sia un modello compatibile con Android.

      • Srnicek

        Grazie Riccardo, sempre molto disponibile

  • Roberto

    Cavolo non vi conoscevo, ho beccato la recensione su youtube per fortuna!
    Visto che non è stato accennato volevo domandare riguardo la riproduzione di mkv codificati in h.265, si sa qualcosa in merito? Leggevo che il UT1 dovrebbe riprodurli.
    Grazie e complimenti!

    • http://www.eeevolution.it/ Riccardo P

      Da quel che ho visto, nessun arm attuale gestisce bene gli H.265. Devi aspettare la nuova generazione S812, RK3288, A80 e via dicendo.