Dell Latitude 13 Education in Italia: costicchia

Dell Latitude 13 Education in Italia: costicchia

Dell Latitude 13 Education è un nuovo portatile 13 pollici appena arrivano in Italia. È un modello basato sul telaio della serie Dell Latitude, ma rinforzato per l’uso scolastico con finiture rugged e altre aggiunte hardware progettate per migliorare resistenza e durata. Ha schermo protetto da vetro Gorilla Glass, cerniere inclinabili fino a 180 gradi, un led sul coperchio per segnalare attività Internet agli insegnati, una tastiera che può supportare la caduta di liquidi e rinforzi in materiale capace di assorbire gli urti inseriti nei punti critici del telaio. Su Dell Latitude 13 Education, tutto è progettato seguendo le specifiche militari MIL-STD.

Questo per la parte esterna. Dentro abbiamo diverse configurazioni, tutte basate su processori Intel di ultima generazione, a partire da Celeron 2957U fino ad arrivare alle CPU Core i5 Haswell. Con un massimo di 8 GB di RAM, storage ibrido o SSD, schermo tradizionale o touch, e batterie da 4 o 6 celle e 43 o 67 Whr, Dell Latitude 13 Education è in vendita negli Stati Uniti con prezzi a partire da 539 dollari. È un buon prezzo, per una configurazione che può essere modificata e adattata fino ai dettagli meno importanti, con sistema operativo a scelta tra Windows 7 e Windows 8.1. Una buona via di mezzo, con CPU Core i3 e 3 anni di garanzia extra, costa 679 dollari in USA.

Dell Latitude 13 Education: offerta italiana

I problemi arrivano quando si guarda l’offerta italiana. Dell Latitude 13 Education è disponibile nel nostro paese solo in versione Core i3-4010U o Core i5, niente Celeron Haswell. Anche il numero di opzioni scende (come è normale che sia per un mercato minore come il nostro) fino a proporre due configurazioni con 4 GB di RAM, 500 GB di spazio interno (5.400 rpm), WiFi ac e batteria da 60 Whr. Quello che sale, invece, è il prezzo di vendita. Dell Latitude 13 Education parte da 656 euro + IVA, un totale di 787 euro (spedizione esclusa), per la versione con Windows 7 Home Premium.

È un modello rivolto al settore scolastico e istituzionale, quindi si trova solo nella divisione business del sito di Dell Italia. Per dire: è normale che il prezzo sia privo di IVA e che non ci siano particolari promozioni rivolte all’utenza consumer, ma passare da una base di 539 dollari (+ tasse e con W7 Pro) a una di 649 euro (+ tasse) è un bel salto per questo nuovo portatile Dell. Peccato, perché una configurazione rugged ma basilare venduta sui normali canali di distribuzione avrebbe fatto comodo a molti di noi. Sotto alcune foto live pubblicate da laptopmag.

  • Faber

    Insegno in un Istituto Tecnico. Per motivi di budget non si acquistano PC con prezzo > 300-350 E ivato. Ultimamente abbiamo preso dei robusti Lenovo B590 Celeron “Ivy Bridge” a 279 E IVA inclusa. Idem in tante altre scuole di mia conoscenza. Questa offerta è decisamente fuori mercato, qualche uomo-marketing di Dell dovrebbe ogni tanto farsi un giro dai potenziali clienti.

    • http://www.eeevolution.it/ Riccardo P

      Sono d’accordo, l’ho anche scritto sopra, ma non confondiamo portatili da 11 o 13 pollici rugged con comuni notebook da 15.6. Ok che per lo studente cambia poco, ma sono categorie del tutto differenti.

      • Faber

        Certo che lo sono, ma l’errore sta proprio nell’indirizzare un prodotto così in un mercato che non lo richiede né è disposto a pagarlo (e si torna al giretto non fatto dall’uomo-marketing).

        • http://www.eeevolution.it/ Riccardo P

          Vero.

    • Lino

      ma gli enti pubblici non vengono esentati dall’IVA? Mi sembra strano il parametro del prezzo “Ivato”…

      • Faber

        Quando chiediamo un preventivo lo riceviamo nella classica forma xxx,xx + IVA, poi non so se la paghiamo davvero, non mi occupo personalmente dell’acquisto.

  • Paolo Panzeri

    Costicchia.. però in realtà Dell non è proprio un marchio a buonh mercato. La domanda sarebbe se le scuole han i bisogni premium di dell. Una scuola elementare dubito, un laboratorio su cantiere di ing. edile magari potrebbe trovare un senso.. Poi arrivano i fenomeni come me che per lavori da ufficio trovano troppo fragili hp ed asus (pace all’anima loro, giuro che non faccio apposta a distruggerli) e rivaluti un po’ tutto..

  • Antonio Zarcone

    a questo prezzo meglio un Vaio Fit11a nelle scuole, è convertibile e ha pure digitalizzatore attivo e batteria che dovrebbe permettere una giornata scolastica……… Dell ha sgarrato il colpo e di brutto.