Allwinner e Linaro, nel nome di Linux

Allwinner e Linaro, nel nome di Linux

Allwinner diventa un investitore di Linaro Digital Home Group e si prepara a fornire attività concrete per il supporto open source dei suoi chip ARM. E’ una notizia di sicuro interesse per noi utenti, che arriva a ridosso della distribuzione di Allwinner UltraOcta A80, il primo 8-core dell’azienda, e della prima scheda a farne uso, Optimus Board A80.

Il team Linaro conta già ARM, AMD, Broadcomm, Freescale, HiSilicon (Huawei), Marvell, Qualcomm, Samsung e STMicroelectronics e altri nomi dell’industria informatica, e tra questi Allwinner è probabilmente quella più attiva sul mercato low-cost. L’azienda ha un buon passato con l’open source, perché fornisce sorgenti e supporto da mesi per alcuni dei suoi chip migliori, e questo è il motivo che ha reso i Mini PC basati su i vari SoC A10, A20 e A31 i modelli consigliati quando si cerca compatibilità con distro Linux.

L’adesione a Linaro [via liliputing] è una conferma davvero importante per i modelli di prossima uscita, ed è un tratto destinato a caratterizzare ancora di più l’azienda nel confronto con i rivali. Purtroppo questo non significa che avremo presto delle distro Linux perfette per tablet e Mini PC Allwinner; restano un sacco di problemi legati ai brevetti e alle implementazioni, senza dimenticare che all’adesione formale bisognerà aggiungere un supporto attivo, qualcosa di concreto, dei driver open source e della documentazione pubblica, non solo un comunicato stampa ufficiale.

E’ stato un buon inizio di settimana per il supporto Linux delle ARM Board. Poche ore fa, Broadcom ha rilasciato i sorgenti della parte 3D del chip grafico integrato su Raspberry Pi, definitivamente la Dev Board più diffusa del pianeta. Pensate a quanto sarebbe creativo ottenere una disponibilità simile anche sui dispositivi basati sul nuovo Octa Core di Allwinner.

  • Kiche

    Incredibile come notizie come questa non vengano mai commentate mentre le cavolate con root, rom, xda e bla bla bla sempre in prima pagina. E’ importante!

  • floriano

    probabilmente hanno capito che loro fanno i profitti con l’hardware, la concorrenza nel mondo arm è spietata (e probabilmente i rockchip e i mediatek sono migliori) e quindi con questa mossa scavalcano i correnti nelle preferenze dei linuxiani.

  • http://egosistema.net/ Anto

    ottima notizia

  • vix

    ok, ma sono 5 anni che deve uscire una distro linux costruita per tablet o smartphone sicuro uscira’ nel 2015, poi a causa di qualche problema sicuro nel 2016 … non esce perche ci sono interessi economici alti di google ed apple che decidono cosa deve uscire e cosa no. ubuntu edge ottima ilusione, su indiegogo purtroppo come fanno credere non e’ stato raggiunto il target si circa 32MILIONI di dollari,32mln? per creare un telefono cinese con una distro ad hoc linux? ridicoli.
    il bello e’ che ne hanno raggiunti quasi 20mln! una cifra che basta per andare in cina e creare l’azienda che ti sviluppa hardware e software come ti pare.

    http://www.engadget.com/2013/08/22/ubuntu-edge-indiegogo-campaign-fails/